Studio biosistematico, ecologico e filogenetico di taxa ad areale ristretto o frammentato nell’ambito della flora orofila lombarda

Breve descrizione della ricerca: sono presenti nella flora orofila alpina taxa endemici o ad areale disgiunto di cui non sono ancora chiare l’origine, le modalità di speciazione e le cause; razze poliploidi localizzate spesso in corrispondenza di territori rifugio la cui origine risulta di dubbia interpretazione; taxa vicarianti o di sostituzione i cui rapporti reciproci costituiscono uno dei complessi problemi della fitogeografia.

I principali obiettivi della ricerca sono di verificare la limitata distribuzione degli endemismi presenti nella flora orofila lombarda, di evidenziare il livello di biodiversità intra-specifica e l’eventuale isolamento sistematico delle diverse popolazioni considerate utilizzando metodiche biomolecolari. Dal momento che una delle possibili cause che contribuiscono a rendere rara una popolazione o una specie, caratterizzata da areale ristretto, può essere la scarsa varabilità genetica, risulta utile valutare la biodiversità genetica intra-specifica sia a livello inter-popolazionale che intra-popolazionale di una specie endemica, al fine di verificare se un’eventuale scarsa plasticità di tipo genetico possa rappresentare la causa della limitata distribuzione.

I dati biomolecolari e biometrici, relativi alle diverse popolazioni individuate su tutta l’estensione dell’areale di ogni taxon considerato, combinati opportunamente con i risultati corologici e fitosociologici, costituiscono un utile strumento per giungere a una migliore comprensione dello sviluppo della flora orofila lombarda .

Principali risultati conseguiti: in tale ambito fra i principali endemismi segnalati nella flora orofila lombarda è stato condotto uno studio biosistematico su popolazioni appartenenti alle seguenti specie:

-         Sanguisorba dodecandra Moretti, esempio di endemismo orobico caratterizzato da un areale di distribuzione limitato e disgiunto;

-         Viola comollia Massara, specie endemica relativa al solo territorio orobico che non  presenta evidente variabilità fenotipica ma le cui popolazioni sono localizzate in stazioni disgiunte nell’ambito dell’areale di distribuzione (Lombardia, province di Sondrio, Bergamo e Lecco).  La distribuzione della specie, ricostruita attraverso ricerche bibliografiche, è stata verificata mediante indagini su campo che hanno consentito di segnalare il mancato rinvenimento, nell’anno 2006, delle popolazioni presso il bacino artificiale del Barbellino (BG), stazione data per certa da Pirola. Le popolazioni oggetto di studio sono state campionate in due stazioni molto distanti tra loro quali il monte Legnone, in provincia di Lecco, e la Val di Scais, in provincia di Sondrio.

Per analizzare la variabilità genetica intra- e inter-popolazionale sono state utilizzate tecniche di biologia molecolare basate sull’uso dei marcatori RAPD (Random Amplified Polymorphic DNA) che consentono di evidenziare il grado di polimorfismo genetico tra gli individui di una stessa popolazione e di popolazioni distinte.

I risultati ottenuti hanno evidenziato in entrambe le specie la presenza di un marcato polimorfismo di natura genetica sia intra-specifico che intra-popolazionale. In particolare per Viola comollia è possibile affermare che i principali fattori che influenzano la variabilità genetica intra-specifica sono l’isolamento geografico, la disponibilità di acqua nel substrato e l’altitudine ed esposizione. E’ stato possibile infatti riconoscere due ecotipi distinti sulla base di una diversa sfumatura del colore dei petali, considerata un’effettiva differenziazione fenotipica e genotipica.

Pubblicazioni più significative:

·     Brusoni M., 1996. Studio biosistematico del genere Sanguisorba L. (Rosaceae). Arch. Geobot. 2(2):172-173.

·        Brusoni M., Negri R., Conti L., 2007. Polimorfismo genetico intra-specifico in Viola comollia Massara. Atti 102° Congresso Nazionale della Società Botanica Italiana, 26-29 settembre 2007, Palermo: 114.

·        Brusoni M., Negri R., Conti L., 2008. A biosystematic study of biodiversity in Viola comollia Massara. Book of Abstracts, Xth Symposium of the International Organization of Plant Biosystematist, 2-4 Juli 2008, Vysokè Tatry, Slovakia: 55.