ATTIVITA' DI CONSERVAZIONE ATTUATA DAL DIPARTIMENTO

(Testo a cura di G. Rossi, responsabile del Laboratorio di Ecologia vegetale e Conservazione delle piante)


Il Dipartimento ora e, prima, l’Istituto di Botanica dell’Università di Pavia hanno sempre svolto un attivo ruolo nel campo della conservazione delle piante, in stretto contatto con il territorio circostante (Lombardia, Leucojum aestivum L.Emilia-Romagna), ma anche a livello nazionale. Infatti, come sotto riportato, sono numerose le pubblicazioni prodotte in tal senso negli anni.
Le attività svolte dai vari docenti sono relative a diversi temi:
 


Recentemente è stata attivata anche una collaborazione con i Royal Botanic Gardens di Kew  (U.K.) per l’archiviazione di semi di specie rare e minacciate in banca del germoplasma.
 

Lavori prodotti a Pavia dall’Istituto di Botanica prima e poi dal Dipartimento di Ecologia del Territorio e degli Ambienti Terrestri (1975-2002).
A cura di Graziano Rossi & Roberto Dellavedova.
 

ASSINI S., 1998. Le specie esotiche nella gestione delle aree fluviali di pianura: indagine geobotanica. Arch. Geobot., 4 (1): 123-130.

BERTIN L., 2002. Realizzazione di un Sistema Informativo Geografico per il monitoraggio della flora nell’Appennino Settentrionale (Italia). Arch. Geobot. 6 (2).(2000, in stampa).

CALVO E., DUCCI F. & SARTORI F., 1999. Diversità biologica e gestione di piccole popolazioni di Quercus robur L. S.I.S.E.F. Atti (2): 235-242.

FERRARI C., BONAFEDE F., ALESSANDRINI A., 1993. Rare plants of the Emilia-romagna region (Northern Italy): a data bank and computer mapped atlas for conservation purposes. Biol. Conserv., 64: 11-18.

FERRARI C. & PIROLA A., 1986. Un metodo per la segnalazione e la valutazione di priorità conservazionistica di aree d’interesse naturalistico. Atti Ist. Bot. e Lab. Crittog. Univ. Pavia. (7) 5: 131-138.

FERRARI C., PIROLA A. & SARTORI F., 1988. La situazione della flora e della vegetazione in Europa. Natura e Mont., 35 (3).

FILIPELLO S., GARDINI PECCENINI S. & BERGAMO S., 1979. Repertorio delle specie della flora italiana sottoposte a vincolo di protezione nella legislazione nazionale e regionale. C.N.R. Progr. Fin. "Promozione della qualità dell’ambiente". Pavia. AQ/1/10.

FILIPELLO S., 1981. Specie vegetali da proteggere: analisi delle cause di pericolo e motivazione degli interventi. C.N.R. Progr. Fin. "Promozione della qualità dell’ambiente". Pavia. AC/1/96-110: 13-18.

FILIPELLO S., SARTORI F., RIDELLA A., BERNINI A. & BORELLA G. (a cura di), 1981. Itinerari naturalistici in provincia di Pavia. La flora protetta. Amministrazione Provinciale, Pavia. 64 pag.

GARDINI PECCENINI S., (a cura di) 1984. Flora da proteggere. Indagine su alcune specie vegetali minacciate o rare in Italia. Istituto di Botanica e Orto Botanico Università di Pavia, 248 pag.

LEONARDI A., BALDUZZI P., DELLAVEDOVA R., GARBELLINI B., GRECO G. & ROSSI G., 1999. Monitoraggio delle specie vegetali rare e/o minacciate: problematiche ed indicazioni metodologiche. 96° Congresso Naz. Società Botanica Italiana, Ferrara Settembre 1999 (abstract).

LEONARDI A., 2001. Studio bio-ecologico su popolazioni di specie vegetali rare, per la definizione di parametri di valutazione della loro precarietà. Tesi di dottorato di ricerca in Geobotanica. Università di Pavia, Dipartimento di Ecologia del Territorio.

PIROLA A., 1975. Protezione della flora: perchè, dove e come.  A cura dell’Assessorato agricoltura e foreste, Regione Emilia-Romagna.

PIROLA A. & CREDARO V., 1986. Cambiamenti vegetazionali nella stazione di Astragalus sirinicus Ten. del Monte Lesima (Appennino settentrionale). Atti Ist. Bot. e Lab. Critt. Univ. Pavia. (7) 5: 41-46.

PIROLA A. & CREDARO V., 1992. Revisione della flora vascolare da proteggere. Regione Lombardia Settore Ambiente ed Ecologia, Milano. Istituto Botanico dell’Università degli Studi di Pavia (dattiloscritto, 2 Voll.).

PIROLA A., 1998. Rarità e conservazione: che cosa conservare e come? In: Elementi di Botanica. Manuali delle guardie ecologiche, Regione Lombardia, numero 8.1: 146-153.

PIROLA A., 1998. Presentazione. In: Fornaciari G.,. Flora spontanea protetta nella Regione Lombardia: frutti del sottobosco, piante aromatiche e officinali. Manuali delle guardie ecologiche, Regione Lombardia, numero 8.2.

PIROLA A., CANNONE N., ROSSI G. & ZURLI M., 2001. La vegetazione degli ambienti periglaciali e la sua tutela. In: (Smiraglia C. e Diolaiuti G., a cura di) Ghiacciai e aree protette: conoscenza, conservazione, valorizzazione: 64-81. Atti del Convegno Internazionale tenuto a Sondrio il 30 ottobre 1997. Comune di Sondrio (versione bilingue, italiano e inglese).

ROSSI G., LEONARDI A. & BERTIN L., 2000. Rare species as bio-monitor of climatic changes in high mountain areas. Convegno internazionale sul tema: Global Mountain Biodiversity Assessment, First int. Conf. On Mountain Biodiversity, svolto nelle Alpi Svizzere (Rigi Kalt-Bad, Lucerna), 7 al 10 settembre 2000 (poster).

ROSSI G. & LEONARDI A., 2001. La gestione delle piante rare in pianura Padana: Leucojum aestivum L. in prati e boschi umidi. Inf. Bot. Ital. 33(1): 244-247.

SARTORI F., 1981. Ruolo e sviluppo della ricerca in funzione della conservazione dei beni naturali. C.N.R. Progr. Fin. "Promozione della qualità dell’ambiente". Pavia. AC/1/96-110: 127-133.

SARTORI F., POLELLI M., ROBECCHI MAJNARDI L., FILIPELLO S. & SEGALE A., 1982. La tenuta "Bosco Castagnolo" nel Parco lombardo della Valle del Ticino. Materiali per una convenzione avente fini di tutela ambientale. C.N.R. Progr. Fin. "Promozione della qualità dell’ambiente". Pavia. AQ/1/238, 58 pag.

SARTORI F., 1984. La flora. In: Annuario Europeo dell'Ambiente 1984: 241-246. Milano.

SARTORI F., 1985. Prunus serotina Ehrh. en Italie. Colloques Phytosoc. XIV: 185- 203. Berlin – Stuttugard, 1988.

SARTORI F., CAVANI M. R. & ZUCCHETTI R., 1988. Giardino Riserva Alpino "R. Tomaselli, S. Filipello"-Lago Kastel (Val Formazza-NO). I.S.A.I., Domodossola: 1-79. Novara economica.

SARTORI F., 1991. Pinus rigida Mill. nei parchi regionali del Ticino (Italia settentrionale). Atti del convegno internazionale "Scambi floristici fra vecchio e nuovo mondo - riflessi agroselvicolturali e impatti naturalistico-ambientali e paesaggistici": 263-274 Genova.

SCOSSIROLI R. E., 1986. Il concetto popolazionistico nella conservazione delle piante endemiche. Atti Ist. Bot. e Lab. Crittog. Univ. Pavia. (7) 8: 15-23.

TERZO V. & VALCUVIA PASSADORE M., 1977. Flora del bosco"Giuseppe Negri" nel comune di Pavia. Atti Ist. Bot. e Lab. Crittog. Univ. Pavia (6) 12: 3-29.

TOMASELLI R. & GENTILE S., 1971. La riserva naturale integrale "Bosco Siro Negri" dell’Università di Pavia. Atti Ist. Bot. e Lab. Crittog. Univ. Pavia. (6) 7: 41-70.

VALCUVIA PASSADORE M., BRUSA G., CHIAPPETTA D., DELUCCHI C., GARAVANI M. & PARCO V., 2002. Licheni. in: Furlanetto D. (ed.) Atlante della biodiversità nel Parco Ticino. Elenchi sistematici, 1: 105-127.

VALCUVIA PASSADORE M., BRUSA G., CHIAPPETTA D., DELUCCHI C., GARAVANI M. & PARCO V., 2002. Licheni. in: Furlanetto D. (ed.) Atlante della biodiversità nel Parco Ticino. Monografie, 2: 7-44.