Universitā degli Studi di Pavia - Via S. Epifanio, 14. 27100 Pavia

 

Pan Perduto. Ph. Andrea Mondoni

Laboratorio di Ecologia vegetale e Conservazione delle piante

Laboratory of Plant Ecology and Biological Conservation

Home

Staff

Ricerche e attivitā

Didattica

Conservazione della biodiversitā

Banche del germoplasma

Forum

News

Links
 

 

Presentazione

Il Laboratorio di Ecologia Vegetale e Conservazione delle Piante (Laboratory of Plant Ecology and Biological Conservation) dell'Universitā di Pavia si inserisce nella Sezione di Geobotanica del Dipartimento di Ecologia del Territorio e degli Ambienti Terrestri, attiva presso l'Universitā di Pavia.

La sezione Geobotanica si interessa di flora, vegetazione, interazione tra vegetali e tra vegetali e clima, edafologia, gestione del patrimonio vegetale con particolare riferimento a specie e comunitā rare e/o minacciate, uso e ricerca di piante spia nell'ambito della tossicologia ambientale, recupero a verde di aree, comprese quelle degradate, biomonitoraggio, fitorimedio di aree inquinate, cartografia delle manifestazioni vegetali e pianificazione ecologica territoriale. Specifiche attivitā sono rivolte al tema delle valutazioni di compatibilitā e impatto ambientale.

Il Laboratorio di Ecologia Vegetale e Conservazione delle Piante si occupa dello studio dei principali fattori ambientali che influenzano la vita delle piante, come clima e microclima, substrato, competizione tra le specie, influsso antropico. Particolare attenzione č rivolta alle piante rare e/o minacciate di estinzione, al loro monitoraggio e alla loro reintroduzione. A partire dal 1999 il Laboratorio si e' interessato attivamente ad azioni di conservazione del germoplasma di queste piante, collaborando con la Millenium Seed Bank dei Royal Botanic Gardens di Kew (U.K.). Dal 2003 e' in corso un'azione di conservazione preventiva dei semi delle piante rare e minacciate di tutta la Lombardia, su incarico del Centro Regionale per la tutela della Flora Autoctona (c/o Parco Monte Barro).
Temi trattati sono il Global Change e gli effetti sulle piante di alta montagna, allo studio dei caratteri chimici e fisici del suolo e alle relazioni intercorrenti con la flora e la vegetazione. Gli ambienti maggiormente investigati sono quelli di alta montagna (Appennino settentrionale e Alpi Lombarde) e di origine antropica (cave in Emilia-Romagna).

 

 

Progetti internazionali a cui partecipa

Progetti nazionali a cui partecipa

  • I.N.R.M. - Parco del Gigante, sul tema: "Cambiamenti climatici nel Parco dell'Alto Appennino Reggiano (Emilia-Romagna) ed effetti sulla biodiversitā floristica"

Progetti regionali a cui partecipa

  • Regione Lombardia/Centro Regionale Tutela Flora Autoctona "Conservazione piante rare e/o minacciate"

  • Regione Emilia-Romagna/Assessorato Difesa del suolo "Recupero ambientale cave";"Po fiume d'Europa"

  Contatore Sito
Bpath Contatore

Sito sviluppato e aggiornato da francesca.cattaneo@unipv.it