Associazione Primatologica Italiana:
Primatological Net News since 1997
Text in italics comes from the linked available web pages

APINN N.44 -- Luglio - Agosto 2004 -
  • siamo ormai giunti all' 8' anno... - qui ci sono i 43 FILE PRECEDENTI


    • 9-8-04: E' morta a 96 anni la prima donna che al cinema fece perdere la testa a una scimmia ....Fay Wray, l'attrice che interpretò il film King Kong nel 1933.
    • 4-8-04: NHGRI Adds 18 Organisms to Sequencing Pipeline. As part of its ongoing effort to enhance understanding of the human genome, the National Human Genome Research Institute (NHGRI), one of the National Institutes of Health, announced today that the Large-Scale Sequencing Research Network has received the green light to begin sequencing 18 strategically selected organisms, including the orangutan, African savannah elephant and domestic cat. The seven mammals in this subset are the African savannah elephant (Loxodonta africana), the European common shrew (Sorex araneus), the European hedgehog (Erinaceus europeaus), the guinea pig (Cavia porcellus), the lesser hedgehog tenrec (Echinops telfairi), the nine-banded armadillo (Dasypus novemcinctus) and the rabbit (Oryctolagus cuniculus). An eighth mammal, the domestic cat (Felis catus) will add valuable data to the subset, but was selected primarily because of its importance as a medical model for studying disease.The ninth mammal, the orangutan (Pongo pygmaeus), is a primate, the animals that are most closely related to humans. NHGRI-supported researchers have already sequenced the genome of the chimpanzee (Pan troglodytes) and are sequencing the genome of the rhesus macaque (Macaca mulatta). The orangutan genome will be used in conjunction with these other primates to identify those features in the human genome that differ among primates. The ultimate goal is to better define and understand the unique DNA sequences that set primates apart from other mammals and humans apart from other primates.The second group chosen for the new sequencing effort includes nine non-mammalian organisms, each of which represents a position on the evolutionary timeline marked by important changes in animal anatomy, physiology, development or behavior. The organisms are a slime mold (Physarum polycephalum), a ciliate (Oxytricha trifallax), a choanoflagellate   (Monosiga ovata), a placozoan (Trichoplax adhaerens), a cnidarian (Hydra magnipapillata), a snail (Biomphalaria glabrata),   two roundworms (Pristionchus pacificu, Trichinella spiralis) and the lamprey (Petromyzon marinus).


    • 10-7-04:  Importanti risultati dal confronto con l'uomo dei genomi  delle antropomorfe:  James Sikela dell'Health Science Center dell'Università del Colorado e colleghi hanno raccolto DNA di uomo, scimpanzé, bonobo, gorilla e orangutan per identificare nelle differenti specie le variazioni nel numero di copie di singoli geni. Lo studio è stato pubblicato sul numero di luglio della rivista "PLoS Biology"; l'articolo è free: A. Fortna et al., Lineage-specific gene duplication and loss in human and great ape evolution.  L'uomo mostra il maggior numero di geni (134) il cui numero di copie è incrementato, e molti di questi geni duplicati sono coinvolti nella struttura e nelle funzioni del cervello.


    • 3-7-04: alle 17,15 su Radio3, La Storia in Giallo ricostruisce i momenti piu' intensi e drammatici della vita di Diane Fossey. L'autrice, Antonella Ferrera, discute poi sulla personalita' di questa donna fuori dagli schemi e del grande tema, rapporto uomo-animali, con lo scrittore e psichiatra Vittorino Andreoli. Registrazione della puntata
    • 23-6-04: In occasione del prossimo congresso mondiale dei primatologi (Torino, IPS 2004) il 28/8/04 si svolgerà il meeting of the European Primate Veterinarians (EPV), un gruppo informale nato nel 2001 che gestisce una lista di discussione e che puo' essere contattato al seguente indirizzo: euprimvet@u-strasbg.fr. L'Italia è rappresentata da Stephanie Steidler, che organizza il meeting del 28/8. Obiettivi dell'EPV sono:

    • - Faciliter et les échanges d’informations et les discussions entre vétérinaires dans le domaine de la santé et des soins aux primates non humains
      - Promouvoir le savoir-faire médical et es échanges de cas cliniques d’actualité
      - Mettre à disposition une structure à travers laquelle les professionnels pourront communiquer collectivement, créer un pouvoir décisionnel en Europe et permettre la formation des vétérinaires de demain.

    • 22-6-04: E' stato rinnovato il Council dell'International Primatological Society per il quinquennio 2004-08: Il nuovo Presidente sarà R.Wrangham, ma soprattutto è importante sapere che il segretario generale dell'IPS sarà E.Visalberghi. Auguri di buon lavoro.

    • Il council si riunirà in occasione del prossimo congresso mondiale IPS che si terrà a Torino a fine agosto (22-27). Proprio in questi giorni vangono messi in rete il programma del congresso e gli abstract delle comunicazioni e dei poster suddivisi nelle diverse sezioni:
      - Pre- and Post-Congress Workshops and 
      - Plenary Lectures
      - Symposia and Round Tables
      - Oral and Poster Presentations
       
    Info sources:
    Discussion Lists: Alloprimate list  | Primate-Science list | Diseases (ProMedMail)
    Frequent updating: Daily Earth alerts | Enviro news | Forest news | CI News | Anthropology in the news | WWF Forest | Conservation Intl | African Wildlife Foundation | IPPL news | News SFdP |
    Less frequent u.d.: PIN News | Newsletters | IUCN News |
    No frequent u.d.: Ape alliance

    NUMERI 

     

     

    N.1:
    APRILE-GIUGNO 1997
    N.2: LUGLIO-AGOSTO 1997
    N.3: SETTEMBRE-OTTOBRE 1997
    N.4: NOVEMBRE-DICEMBRE 1997
    N.5: GENNAIO-FEBBRAIO 1998
    N.6: MARZO-APRILE 1998
    N.7: MAGGIO-GIUGNO 1998
    N.8: LUGLIO-AGOSTO 1998
    N.9: SETTEMBRE-OTTOBRE 1998
    N.10 NOVEMBRE-DICEMBRE 1998
    N.11 GENNAIO-FEBBRAIO 1999
    N.12 MARZO-APRILE 1999
    N.13 MAGGIO-GIUGNO 1999
    N.14 LUGLIO-AGOSTO 1999
    N.15 SETTEMBRE-OTTOBRE 1999
    N.16 NOVEMBRE-DICEMBRE 1999
    N.17 GENNAIO-FEBBRAIO 2000
    N.18 MARZO-APRILE 2000
    N.19 MAGGIO-GIUGNO 2000
    N.20 LUGLIO-AGOSTO 2000
    N.21 SETTEMBRE-OTTOBRE 2000
    N.22 NOVEMBRE-DICEMBRE 2000
    N.23 GENNAIO-FEBBRAIO 2001
     

    PRECEDENTI


     
    N.24 MARZO-APRILE 2001
    N.25 MAGGIO-GIUGNO 2001
    N.26 LUGLIO-AGOSTO 2001
    N.27 SETTEMBRE-OTTOBRE 2001
    N.28 NOVEMBRE-DICEMBRE 2001
    N.29 GENNAIO-FEBBRAIO 2002
    N.30 MARZO-APRILE 2002
    N.31 MAGGIO-GIUGNO 2002
    N.32 LUGLIO-AGOSTO 2002
    N.33 SETTEMBRE-OTTOBRE 2002
    N.34 NOVEMBRE-DICEMBRE 2002
    N.35 GENNAIO-FEBBRAIO 2003
    N.36 MARZO-APRILE 2003
    N.37 MAGGIO-GIUGNO 2003
    N.38 LUGLIO-AGOSTO 2003
    N.39 SETTEMBRE-OTTOBRE 2003
    N.40 NOVEMBRE-DICEMBRE 2003
    N.41 GENNAIO-FEBBRAIO 2004
    N.42 MARZO-APRILE 2004
    N.43 MAGGIO-GIUGNO 2004
    • PS: i soci API che avessero verificato nell'elenco soci di conoscere qualche indirizzo di posta elettronica non presente, e' pregato di comunicarmelo, in modo da accelerare l'invio di informazioni. 
    • I soci API sono poi calorosamente invitati a inserire i propri dati nell'International Directory of Primatology. Attualmente ci sono 14 schede di soci API, 5 schede di altri primatologi italiani, e 8 strutture italiane di ricerca primatologica. 
    • Chi e' arrivato in questa pagina, probabilmente e' interesssato a: 

     
    MOST ENDANGERED PRIMATES