Flavio Antonio Ceravolo

Ruolo: Ricercatore a tempo indeterminato
Email: flavioantonio.ceravolo@unipv.it
Telefono: +39 0382984820

 

 

Insegnamenti


Metodologia della ricerca sociale
Sociologia e ricerca sociale

Ricevimento studenti


Lunedì dalle 9 alle 11.

Biografia


Sono nato in Italia, ad Alessandria, il 27 agosto 1970.
Attualmente vivo a Lobbi, vicino ad Alessandria.


Curriculum accademico



Formazione
8 Marzo 2000 Laurea in Scienze Politiche, indirizzo Politico Sociale, presso l’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” con votazione di 110/110 lode e dignità di stampa. Una ricerca sulla popolazione torinese”, relatore prof.ssa Maria Luisa Bianco
20 gennaio 2004 Dottorato in “Sociologia Applicata e Metodologia della Ricerca Sociale” conseguito presso il Dipartimento di Ricerca Sociale dell’Università di Milano Bicocca (XI ciclo)

Posizioni istituzionali
Dal 03/04/2000 al 05/11/2002 Assegnista di Ricerca Presso il Dipartimento di Ricerca Sociale, UPO
Dal 1 /1/2003 al 30/6/2005 Contratto di Ricerca Presso il Dipartimento di Ricerca Sociale, UPO
Dal 03/07/2006 al 02/01/2009 Assegnista di Ricerca Presso il Dipartimento di Ricerca Sociale, UPO
a.a. 2006-2007/2007-2008, coordinatore dei project work del Master in Sviluppo Locale, UPO 2006/2008 membro del Consiglio Scientifico della Sezione di Metodologia dell’Associazione Italiana di Sociologia.
Dal 25 Gennaio 2008 a oggi, membro della Commissione Interateneo dell’Università del Piemonte Orientale e del Politecnico di Torino per la redazione della Candidatura PTI presso la regione Piemonte.
Dal 20 Novembre 2008 a oggi, membro della Commissione UPO per la Diagnosi Territoriale per il Piano strategico “Alessandria 2018”.
Dal 3 Gennario 2009 a 27 dicembre 2010, Ricercatore a Tempo Determinato, Settore Scientifico Disciplinare SPS07, presso la Facoltà di Scienze Politiche e il Dipartimento di Ricerca Sociale UPO Dal 29 dicembre 2010 Ricercatore (non confermato), Settore Scientifico Disciplinare SPS07, presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Pavia


Temi di interesse


1. La mobilità sociale.
Il mio primo interesse, fin dal tempo della tesi di laurea, è costituito dai processi di mobilità sociale ed educativa, con particolare riferimento all’utilizzo del capitale sociale nella riproduzione delle disuguaglianze e alla connessione fra ineguaglianza e processi migratori.
In questo ambito ho approfondito sia gli aspetti teorici, sia quelli metodologici, riconcettualizzando la categoria di “capitale sociale” al fine di elaborare indici tipologici che consentono di inserirla nei modelli statistici di analisi. La partecipazione a una ricerca PRIN coordinata dalla prof.ssa Bianco mi ha consentito inoltre di approfondire la variabile migratoria come nuovo criterio di stratificazione sociale.
Gli strumenti teorici e metodologici messi a punto, sono stati applicati allo studio dei meccanismi di riproduzione sociale ed educativa delle classi superiori in contesti di provincia, realizzato nella tesi di dottorato. Recentemente ho realizzato insieme a Domenico Carbone un’ulteriore ricerca in provincia di Alessandria, per la quale ho approntato un questionario in grado di rilevare i mutamenti nei processi di mobilità esperiti in un arco temporale lungo. Contemporaneamente, nel quadro di una ricerca finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, sto studiando la ricaduta dell’istituzione delle nuove università sui flussi di mobilità sociale nei territori in cui si sono insediate.
Più recentemente ho lavorato nell'ambito del gruppo di ricerca SECONDGEN, studiando il rapporto fra inguaglianza e migrazione e più in particolare traiettorie educative e occupazionali di migranti di seconda generazione.

2. La condizione giovanile.
La partecipazione a una ricerca promossa dalla Fondazione Agnelli sui giovani a Torino, con la direzione scientifica della Prof.ssa Bianco, è stata l’occasione per consolidare i miei interessi su tali tematiche, con particolare attenzione alle modalità con cui l’incertezza sul mercato del lavoro produce strategie di adattamento di breve periodo. La responsabilità metodologica che mi è stata attribuita mi ha consentito inoltre di mettere a punto strumenti non convenzionali di rilevazione degli atteggiamenti. In ulteriori ricerche ho invece approfondito tematiche di trasmissione della cultura da una generazione all’altra.

3. La valutazione delle politiche pubbliche e dello sviluppo locale.
Si tratta di un’area di studio alla quale mi sono dedicato negli ultimi anni partecipando a progetti in sede nazionale e internazionale (in particolare progetti europei legati all’Iniziativa Comunitaria Equal e agli assi di intervento più legati al mercato del lavoro e alla formazione professionale (Asse D e E)). In questi ambiti ho sviluppato una riflessione metodologica sui modelli di monitoraggio e valutazione partecipativa, secondo la prospettiva della Ricerca_Azione e della decisione pubblica negoziata, in un’ottica di governance. Mi sono interessato, inoltre, alla costruzione di modelli analitici per la diagnosi territoriale e per la pianificazione strategica, studiando la possibilità di utilizzare le fonti di processo (dati amministrativi non espressamente raccolti per l’analisi statistica) per costruire basi dati informative che consentano di monitorare l’evoluzione delle dinamiche territoriali e di prevedere scenari.

4. I meccanismi regolativi della cooperazione internazionale allo sviluppo.
Rispetto a questo tema ho sviluppato un modello di analisi che consente di controllare la relazione fra l’evoluzione degli strumenti organizzativi utilizzati e prescritti dalla comunità internazionale e la loro effettiva efficacia in termini allocazione ottimale delle risorse e di crescita della partecipazione dei beneficiari finali alle decisioni rispetto all’allocazione delle risorse. La dimensione partecipativa dei progetti, nonostante costituisca il principale requisito etico nei documenti di indirizzo della comunità internazionale, è stata poco indagata dalle scienze umane e in particolare da quelle sociologiche. Per queste ragioni questo fenomeno riveste un grande interesse sia teorico sia metodologico.

5. Lo studio dei modelli di triangolazione fra metodi qualitativi e quantitativi.
L’interesse per l’utilizzo congiunto dei metodi qualitativi e quantitativi in una prospettiva di triangolazione rispetto all’oggetto di studio si è manifestato fin dalle mie prime attività di ricerca. In particolare mi sono interessato allo studio di disegni di ricerca che prevedono lo sviluppo di un approccio congiunto (mixed methods models), con attenzione al problema della fallacia epistemologica della rappresentatività dei modelli di campionamento e all’articolazione del concetto di generalizzabilità sostantiva dei risultati di ricerca. Accanto a questo, ho sviluppato una riflessione sui criteri metodologici di applicabilità delle differenti tecniche – qualitative e quantitative – in contesti di ricerca applicata per i quali sia particolarmente adatto un approccio congiunto (per esempio l’analisi del clima organizzativo, l’analisi dei meccanismi di governance locale e la valutazione delle politiche pubbliche).

6. Il sistema universitario.
Più di recente la partecipazione a ricerche sull'accesso all'università nel nostro paese e sulle diseguaglianze che a questo sono riconducibili, mi hanno indotto a dedicare attenzione anche alla struttura del sistema universitario in chiave comparativa. Ho quindi intrapreso un percorso di studio e ricerca che combina i temi di cui precedentemente mi ero occupato (diseguaglianze migrazione, sviluppo locale) e il mio interesse per lo studio delle istituzioni accademiche sia quali agenti di produzione di capitale umano e di nuove conoscenze, sia quali motori dello sviluppo locale.


Pubblicazioni



2001 Migrazioni ed integrazione sociale: un percorso a stadi Contributo in volume (Capitolo o Saggio) CAROCCI ROMA
2002 Essere mobili a Torino. La ricostruzione dei percorsi di mobilità di una coorte di torinesi attraverso dati censuari. Monografia o trattato scientifico Libreria Stampatori Torino Torino
2003 L'analisi dei fenomeni sociali attraverso meccanismi Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Franco Angeli Milano
2006 IL FUTURO DEL PASSATO Contributo in volume (Capitolo o Saggio) STAMPATORI EDITORE TORINO
2006 Quale giustizia per le famiglie? Gli orientamenti della cultura giuridica in una società che cambia Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Giuffrè Milano
2007 VIVERE LA MEMORIA Curatela STAMPATORI TORINO TORINO
2007 Razionalità locali. Sociologia dei giovani adulti torinesi Monografia o trattato scientifico EDIZIONI FONDAZIONE AGNELLI TORINO
2007 Strategie e carriere di giovani adulti in una società locale in trasformazione Contributo in Atti di convegno Marlin Editore Napoli
2009 INTRODUZIONE Contributo in volume (Capitolo o Saggio) FRANCO ANGELI EDITORE MILANO
2009 CONOSCERE E SPERIMENTARE PER COSTRUIRE L'EUROPA Contributo in volume (Capitolo o Saggio) FRANCO ANGELI MILANO
2009 L'insegnamento della Metodologia nelle lauree professionalizzanti Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Bonanno editore Roma
2009 Una Società Lenta. Mutamento e mobilità sociale in Provincia di Alessandria Monografia o trattato scientifico Franco Angeli Milano
2009 Val.i: prevenire le crisi aziendali attraverso la valorizzazione delle risorse umane Curatela Franco Angeli Milano
2010 Il quadrante Sud Est piemontese come nodo glocale: uno scenario 2015 Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Bruno Mondadori Editore Milano
2010 SVILUPPO DI COMUNITA' - DIAGNOSI TERRITORIALE ASSE 4 PIANO STRATEGICO AL2018 Curatela STAMPATO IN PROPRIO DAL COMUNE DI ALESSANDRIA E PUBLICATO SUL SITO DEL PIANO STRATEGICO ALESSANDRIA 2018 Alessandria
2010 Gianluca Manzo, La spirale des inégalités. Choix scolaires en France et en Italie au XX siècle. Presse de l’Universitè Paris-Sorbonne, 2009, 335 pp. Recensione in rivista SOCIOLOGICA
2011 Gli spazi a Torino visti e vissuti dai giovani adulti Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Rubbettino editore Catanzaro
2011 Il profilo dell’industria agro-alimentare tra tradizione ed innovazione Altro Cuneo
2011 MIRRORING SOCIETY IN LITERATURE: ALIENATION, SOCIAL EXCLUSION, SEGREGATION Contributo in volume (Capitolo o Saggio) ARCIPELAGO EDIZIONI MILANO
2012 Il problema dei divides nelle culture giovanili Contributo in Atti di convegno Fondazione Peano
2012 Il nuovo modello di scheda tecnica informatizzata. Compagnia di S. Paolo Altro Torino
2012 Immagini di un cambiamento statico. La scuola italiana con gli occhi dei neoassunti Altro Torino
2012 Crisi economica e diseguaglianze sociali. La situazione italiana nello scenario europeo Altro Cosenza
2012 La valutazione della sperimentazione VSQ per l’incentivazione dei docenti nella scuola pubblica Altro Torino
2012 Why Have You Crossed The Borders? Social and Economic Forces Shaping International Academic Mobility Altro Belgrado
2013 Straniero a chi? Curatela QUADERNI DI SOCIOLOGIA Torino
2013 Universities, innovation and regional economies in Italy Altro (298) Losanna
2013 Dieci anni di Seconde generazioni” in “Straniero a chi? Articolo in rivista QUADERNI DI SOCIOLOGIA
2013 Che cosa sta in mezzo. Le credenze delle persone di ceto medio rispetto all’equità distributiva in Italia Contributo in volume (Capitolo o Saggio) FRANCO ANGELI EDITORE Milano
2013 Attori pubblici e imprese nella governance delle filiere trans-territoriali: il caso dell’agroalimentare cuneese Articolo in rivista STATO E MERCATO
2014 The Internationalization of Research Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Springer Verlag Dordrecht
2014 Il disagio delle classi medie in Italia tra diseguaglianze e malessere Articolo in rivista (262) SOCIOLOGIA ITALIANA
2014 Crossing the borders. Investigating social and economic forces shaping international academic mobility Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Sense Publishers Rotterdam
2014 Global Challenges, Local Responses in Higher Education. The Contemporary Issues in National and Comparative Perspective. Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Sense Publishers Rotterdam/Boston/Taipei
2015 The Internationalisation of the Academy: Convergence and Divergence across Disciplines Articolo in rivista EUROPEAN REVIEW
2015 Higher Education Professionals Facing Managerialism: A Quantitative International Comparison Contributo in volume (Capitolo o Saggio) Edward Elgar Publishing Cheltenham
2016 NOI E LE ALTRE Contributo in volume (Capitolo o Saggio) LEDIZIONI MILANO
2016 Between sense and sensibility: Art and Society's Metamorphosis Curatela CAMBIO Firenze
2016 Cervelli in transito. Altri giovani che non dovremmo farci scappare. Monografia o trattato scientifico Carocci Roma
2016 Half a Century of Internal and International migration: Some Long-term Sociological Consequences. Articolo in rivista POLIS
2016 Crisi economica e disoccupazione giovanile: valutazione del consenso verso politiche di intervento pubblico. Altro Alessandria
2016 [Does Music Matter?] C02 Project: A New Possible Way to Educate the Emotions to Fight Social e Psychological Distress Conditions Abstract in rivista CAMBIO