Argomento della tesi: simulazione degli effetti idrodinamici prodotti dalla caduta di un grave in una massa liquida in quiete.
Autrice: Carla Antoci
Relatore: Prof. Mario Gallati
In questa tesi si studia l’effetto della caduta verticale di un corpo rigido sulla superficie liquida di una vasca contenente acqua.
Per simulare il fenomeno si utilizza un codice di calcolo basato sul metodo SPH. Ad esso sono state aggiunte le subroutine necessarie per il calcolo della dinamica della caduta del corpo rigido nel fluido. Alla prima fase di natura numerica segue il confronto con i risultati sperimentali ottenuti al dipartimento di Ingegneria delle Strutture, delle Acque e del Terreno dell’Università degli Studi di L’Aquila.
Lo studio dapprima prende in esame il caso piano (coordinate cartesiane), per passare in una fase successiva alla descrizione del fenomeno in condizioni di simmetria assiale (coordinate cilindriche).
Si riportano in seguito esempi di immagini ottenute con il metodo SPH. In particolare le immagini riguardano il moto di un corpo di sezione quadrata di lato l = 10 cm, di densità pari a 1500 kg/m³, che viaggia con velocità costante (u = 2 m/s lungo la direzione orizzontale e v= - 4 m/s lungo la direzione verticale) in una vasca lunga 0,8 m e alta 0,6 m.
La profondità dell’acqua è pari a 0,25 m.

Fig.1 t=0,021

Fig.2 t=0,027

Fig.3 t=0,047