Adempimenti iniziali

Oltre agli adempimenti burocratici e amministrativi, da assolvere secondo quanto fissato dall'Ufficio Borse e Dottorati, entro qualche giorno dall’ingresso nel dottorato ciascun allievo deve:

  • scegliere  il curriculum e il tutore che sovraintenderà alle sue attività di dottorato;
  • d’accordo con il tutore, definire per grandi linee il tema di  ricerca;
  • d’accordo con il tutore, definire il piano didattico per il primo anno, in conformità a quanto previsto nel regolamento didattico del dottorato; tale piano didattico pu˛ essere aggiustato durante l'anno;
  • farsi assegnare un recapito di posta elettronica, di norma nella forma nome.cognome@unipv.it, da comunicare al coordinatore e da far inserire nell’elenco  dei dottorandi.

Il tutore deve essere scelto fra il personale docente (professori ordinari, associati e ricercatori) dei dipartimenti che partecipano al dottorato. La scelta del tutore verrÓ formalizzata dal collgio dei docenti contestualmente all'ammissione del dottorando al secondo anno di corso (v. sotto). Di norma verrÓ convalidata la scelta effettuata dal dottorando, a meno che fondati motivi di opportunitÓ non ne suggeriscano una diversa.
Di norma, il dottorando svolge la sua attività presso il laboratorio in cui opera il tutore. Il tutore ha il compito di proporre e indirizzare l’attività didattica e di ricerca del dottorando , sia in sede, sia, eventualmente, fuori sede. Tutte le richieste che il dottorando sottopone al collegio dei docenti o al coordinatore devono essere preventivamente approvate dal tutore.
Il tutore può essere cambiato su autorizzazione del collegio dei docenti.

Adempimenti periodici

Nel mese di ottobre i dottorandi del primo e del secondo anno vengono sottoposti al giudizio d’ammissione all’anno successivo, ai sensi del Regolamento in Materia di Dottorato di Ricerca dell'UniversitÓ di Pavia. A questo scopo essi devono

  • redigere e consegnare al Coordinatore una breve relazione scritta, sull’attività didattica e di ricerca svolta nell’anno;
  • presentare e discutere la propria attività di ricerca di fronte al Collegio dei Docenti.

Al termine della discussione il Collegio delibererÓ sull'ammissione all'anno successivo. Per i dottorandi che terminano il primo anno, il Collegio provvederÓ anche ad assegnare loro ufficialmente il tutore, secondo i criteri di cui sopra.

Entro qualche giorno dall’ammissione all’anno successivo, i dottorandi dovranno definire, d'accordo con il tutore, il nuovo piano d'attivitÓ annuale.